Form
23-11-2011, 16:32 • Agnone • Sport

Capracotta, nasce un comitato per la Coppa del Mondo di fondo

Lo Sci club Capracotta, tra i più antichi d'Italia, nel 2014 compirà cento anni. Un secolo di storia abbinata ad una smisurata passione per gli sport invernali, con una forte propensione per lo sci di fondo. Capracotta, grazie alle sue splendide e particolari piste apprezzate anche da grandi atleti di questa disciplina sportiva, da alcuni anni si è posta all'attenzione di quel folto pubblico che ama sciare in un contesto ambientale di grande pregio.

Per festeggiare il secolo di storia del locale Sci club si è pertanto pensato di tentare "la scalata" alla manifestazione d'effetto, capace di proiettare definitivamente Capracotta nel gotha delle località del fondo. Una gara di Coppa del Mondo per entrare definitivamente nella storia. Per fare ciò si è costituito il Comitato "Capracotta 2014", presieduto da Agostino Angelaccio. Un sodalizio che intende promuovere non solo il contesto territoriale capracottese, ma l'intero territorio regionale. "Una gara di Coppa del Mondo di sci di fondo - dice il presidente Angelaccio - rappresenterebbe una vetrina promozionale non solo per il Molise altissimo ma per l'intera regione. Difatti aprirebbe le porte del Molise ad un vastissimo pubblico, creando le condizioni per un "promo" dall'enorme ricaduta mediatica. Sono previste numerose iniziative per promuovere la candidatura di Capracotta ad una gara di Coppa del Mondo di sci di fondo confidando nel concreto sostegno di enti ed istituzioni".

E' ancora vivo in tanti molisani il ricordo dei campionati italiani del 1997 a Capracotta, un vero evento per la nostra regione che attirò l'attenzione di tutti gli amanti dello sci nordico. All'epoca l'Italia vantava forse il miglior gruppo di sempre, con campioni del calibro di Manuela Di Centa, Stefania Belmondo, Gabriella Paruzzi, Marco Albarello, Maurilio De Zolt e Silvio Fauner, tutti presenti a Capracotta. Tutti furono concordi nel definire gli anelli di Prato Gentile molto selettivi e di grande pregio tecnico. Quello che mancava per fare il salto di qualità erano le strutture ricettive. Da allora, la località altomolisana ha ospitato altre gare nazionali ed anche qualcuna internazionale, di minore fascino. Nel calendario italiano della stagione da poco iniziata non c'è traccia di Capracotta, e questo non è il miglior biglietto da visita. Speriamo che nel poco tempo rimasto a disposizione ci si riesca ad organizzare in tempo per strappare il prestigioso evento.

Del comitato, inoltre, fanno parte: Michele Conti e Vittorio Giuliano, vicepresidenti; segretario Alessandro D'Andrea. Antonio Monaco, sindaco di Capracotta; il consiglio direttivo dello Sci club Capracotta presieduto da Antonio Potena e Oreste D'Andrea, con i consiglieri Giuseppe Di Bucci, Pasqualino Di Vito, Michele Monaco, Antonino Sozio, Vincenzo Carnevale, Giuliano Di Nucci e Antonio Carnevale; il presidente del Comitato Regionale della Fisi, Giuseppe Iandolo; il presidente della Pro loco, Tiziano Rosignoli. Altri componenti: Angelo Conti, Sebastiano Conti, Mario Fiadino, Lucia Giuliano, Michele Notario, Candido Paglione, Ezio Maria Trotta.

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia:

 

Focus

200MILA FEDELI PER IL PAPA IN MOLISE. LUI RINGRAZIA: ACCOGLIENZA STRAORDINARIA

Campobasso, Isernia e Castelpetroso invasi da migliaia di persone. La disoccupazione al centro dei discorsi del Pontefice: "Senza lavoro non c'è dignità". Per Bergoglio ovunque un bagno di folla e programma fittissimo: sette tappe in poche ore. Al pranzo con i poveri parla dei Mondiali e fa le 'condoglianze' a due preti colombiani. Al Romagnoli afferra e sventola la maglietta del Campobasso. 

 

Segui PPM anche su facebook!

 

Approfondimenti
Servizi